Ancona: Securing Universal Rights to Water and Food in a Changing Climate

Feb 8, 2016 Posted by:  

A conclusione del progetto “ClimATE Change – Enhancing competences on relationship between MDG 1 and 7 as effective approach to meet both goals”, lo scorso 4 febbraio ad Ancona si è svolta la conferenza finale"Securing Universal Rights to Water and Food in a Changing Climate". L’evento è stato organizzato dalla Regione Marche e dalla ONG Cospe in collaborazione con Marche Solidali, il Coordinamento delle organizzazioni di cooperazione e solidarietà internazionale. La conferenza è stata aperta da Giorgio Menchini, presidente del Cospe, con il titolo “GESTIRE L’ACQUA E PRODURRE CIBO IN UN CLIMA CHE MUTA”. Menchini ha sottolineato l’importanza e l’impatto che i cambiamenti climatici hanno sul ciclo dell’acqua e sul nesso acqua-agricoltura. Risposte alla duplice sfida della gestione dell’acqua e della produzione del cibo non si trova soltanto nel ritorno alla terra ma anche nella transazione verso un modello di agricoltura centrato sui principi dell’agro-ecologia che valorizzi il ruolo dell’agricoltura contadina e delle comunità locali e lo sviluppo dell’agricoltura biologica e biodinamica. Ulteriori approfondimenti in materia delle politiche dell'acqua e delle risorse idriche legate alle variazioni del clima sono state esposte da Rosario Lembo, presidente del CICMA. L’intervento di Lembo ha posto l’accento sugli obiettivi di sicurezza alimentare e idrica alla luce dei cambiamenti climatici a partire dagli obiettivi 1 e 7 del Millennio Goals. In chiusura della prima sessione Laura Silici ha affrontato il tema di come trasformare l’agricoltura attraverso agro-ecologia sottolineando l’importanza di quest’ultima e gli obiettivi di sviluppo sostenibile. A chiudere la prima parte della conferenza è stato Pietro Pinto del Cospe che ha ricordato il grande lavoro svolto dalla Regione Marche che da più di dieci anni è impegnata nei progetti di Educazione Globale. La seconda sessione è stata dedicata alla presentazione dei lavori effettuati nei quattro paesi dell’Ue coinvolti nel progetto. Le buone prassi provenienti dall’Italia sono state testimoniate dalla Cooperativa Agricola Girolomoni, mentre la Polonia ha presentato le cooperative alimentari con il movimento CSA. Alla chiusura della conferenza sono state presentate altre due testimonianze, la Campagna "Meine Landwirtschaft" della Germania e l’esperienza di Malta con il tema dell’agricoltura e dei cambiamenti climatici. Fonte:Regione Marche

Last Modified: Feb 8, 2016