Italia e la green economy

May 11, 2014 Posted by:  

Aumentano le rinnovabili e l'efficienza energetica, si producono meno rifiuti, calano le emissioni inquinanti. Questo è quanto emerge dall'edizione 2014 del rapporto di Legambiente "Ambiente in Europa", realizzato in collaborazione con l'Istituto Ambiente Italia e presentato il 7 maggio scorso a Roma.

Dal report emerge che ci sono 700mila gli impianti da fonti rinnovabili distribuiti nel 100% dei comuni italiani. Dal solare fotovoltaico a quello termico, dall’idroelettrico alla geotermia, agli impianti a biomasse e biogas integrati con reti di teleriscaldamento e pompe di calore: Legambiente presenta la mappa dell’energia verde e dell’innovazione nelle reti energetiche italiane, un articolato sistema di generazione distribuita che lo scorso anno ha prodotto la cifra record di 104 TWh e garantito il 32,9% dei consumi elettrici del Paese e il 15% di quelli complessivi. In oltre, emerge che l'Italia consuma meno risorse, meno energia e produce meno emissioni: la produttività di risorse (Pil in rapporto alla quantità di materia consumata) è "migliore del 10% rispetto alla Germania e del 26% rispetto all'Ue"; per non parlare delle emissioni pro-capite di CO2 che sono "inferiori del 23% rispetto a quelle tedesche e del 15% rispetto alla media Ue". Di energia pro-capite ne consumiamo il 32% in meno della Germania e il 19% meno della media Ue. Ma pur essendo competitiva l'Italia mostra "ancora troppi punti deboli", dal "tasso di occupazione tra i più bassi in Europa" alla "mobilità privata preferita a quella pubblica" (nonostante aumentino le vendite di biciclette), all'abusivismo. “I risultati raggiunti dalle rinnovabili nel nostro Paese in termini di produzione e distribuzione nel territorio erano semplicemente inimmaginabili solo 10 anni fa – ha dichiarato Edoardo Zanchini, vice presidente di Legambiente - e dimostrano come gli impianti sono affidabili e competitivi. Ora però non dobbiamo fermarci. L’Italia ha tutto l’interesse a percorrere questa direzione, che permetterà a famiglie e imprese di risparmiare autoproducendo l’energia termica e elettrica di cui hanno bisogno e gestendola in maniera più efficiente”.

Legambiente indica nel suo rapporto anche una serie di proposte per continuare a far crescere le rinnovabili: dagli incentivi premiare per tutti coloro che si rendono autonomi attraverso impianti rinnovabili a regole chiare e trasparenti per l’approvazione dei progetti da rinnovabili fino alla riqualificazione energetica in edilizia con nuove politiche per aiutare a ridurre le bollette, in particolare quella la spesa più consistente che riguarda il riscaldamento, di case, condomini, uffici, edifici pubblici e privati.

 

Fonte: Legambiente

Guarda ora, acquistare il online Bolzano

Last Modified: Apr 26, 2017