Notizie

Lunedì, 28 Luglio 2014 00:00

Mediterraneo: il turismo a rischio

Il turismo, la risorsa più importante del Mediterraneo, sembrerebbe a rischio. A mettere in guardia contro l'aumento delle meduse nelle acque del Mare Nostrum negli ultimi trent'anni è un rapporto realizzato nell'ambito del progetto europeo MedSea dall'Aquarium di Barcellona. Nel rapporto si legge che il riscaldamento dell'acqua e la sua acidificazione, dovuta alla contaminazione provocata dalle emissioni di CO2, sono alla base della proliferazione di meduse, che minaccia alcune specie marine e danneggia il settore turistico. Lo studio segnala che il riscaldamento di mezzo grado delle acque mediterranee e l’acidificazione del 10% nell'ultimo trentennio provocano "una grave disfunzione" degli ecosistemi…
Giovedì, 24 Luglio 2014 00:00

Onu: inchiesta su violazioni di Israele

Secondo Saeb Erekat, il capo negoziatore dell'Anp, dopo diversi giorni di offensiva si potrebbe arrivare ad una nuova tregua umanitaria. La richiesta di Hamas è che l’Israele tolga il blocco imposto alla Striscia di Gaza e che siano aperti i valichi di confine. La difficile situazione ha spinto il Consiglio Diritti Umani dell'Onu ad avviare un'inchiesta internazionale che accerti eventuali violazioni che potrebbero essere state compiute durante l'offensiva israeliana a Gaza. Al termine di una riunione d'emergenza, i 47 Paesi membri hanno adottato una risoluzione presentata dai palestinesi: 29 Stati si sono detti a favore (Cina, Russia, Paesi arabi e…
Lunedì, 21 Luglio 2014 00:00

Israele e Palestina: danza per la pace

E mente continuano i tragici eventi di guerra tra Palestina e Israele c’è chi ancora crede nella pace. La fondazione Beresheet La Shalom, che in ebraico significa "in principio la pace" fu creata tredici anni fa da Angelica Edna Calò Livnè e il marito Yehuda. Beresheet è inoltre il titolo dello spettacolo di teatro danza che torna in Italia, la sera del 26 luglio a Siena. Beresheet sarà messo in scena da giovani provenienti da Italia, Israele, Palestina, Polonia, Egitto, Romania e Macedonia. Senza dubbio, come sostiene Angelica, è una bellissima esperienza. "Si vive dalle nostre parti, con un costante…
Tenendo conto della difficile situazione in Libia il comitato internazionale della Croce Rossa ha deciso di allontanare una decina di delegati attivi in quel Paese. In attesa del ritorno alla calma i funzionari sono stati trasferiti nella località litoranea di Zarzis, nel sud della Tunisia. Il personale della Croce Rossa ha potuto raggiungere Tunisi solo via terra, visto che lo scalo di Tripoli è chiuso a causa dei combattimenti. A inizio giugno, il Comitato internazionale della Croce Rossa aveva deciso di interrompere le proprie attività in Libia dopo l'uccisione di un suo delegato, Michael Greub, in viaggio nel paese su…
Lunedì, 14 Luglio 2014 00:00

Balcani e l’Europa: l'adesione

Stefan Fule, il commissario europeo all'allargamento ha espresso il suo appoggio all'adesione dei Balcani occidentali nell'Unione europea. Ha invitando i Paesi membri a non cedere ''alla fatica causata dai passati allargamenti''. ''È tempo che l'Europa abbracci più intensamente i Balcani occidentali, sappiamo che l'allargamento è un meccanismo di trasformazione che garantisce successo''. Una delle ragioni, secondo il commissario, per cui si parla sempre meno di far accedere nuovi Paesi ''è la crisi finanziaria ed economica, che a Bruxelles ha fatto spingere in secondo piano l'agenda politica dell'allargamento''. Non per questo l’allargamento deve essere visto come un problema ma come una…
Giovedì, 10 Luglio 2014 00:00

Ripulire i mari europei

La Commissione europea lancia la sfida e intende ripulire i mari europei dall’immondizia. Si punta ad un taglio del 30% dei rifiuti marini entro il 2030 mentre per gli ambientalisti dovrebbe diventare obbligatorio già per il 2020. "La Commissione europea ha fatto una proposta basata su quello che ritiene fattibile e misurabile" commenta Joe Hennon, portavoce del commissario Ue all'ambiente, Janez Potocnik, secondo cui "senza una base di riferimento accettata è difficile avere target vincolanti". "Naturalmente speriamo che le riduzioni siano le massime possibili e terremo la situazione sotto controllo" rassicura il portavoce di Potocnik. Oltre ai dati degli studi…
Lunedì, 07 Luglio 2014 00:00

Kiev: continuano gli scontri

Nell'Ucraina orientale, a Lugansk continuano gli scontri e le forze governative stanno occupando Slovyansk, Kramatorsk, Druzhkovka e Konstantinovka (regione di Donetsk). E mentre l'aviazione di Kiev è stata coinvolta nell'operazione militare il vice segretario del Consiglio di Sicurezza e Difesa Nazionale (Nsdc) ucraino, Mikhail Koval ha annunciato l'intenzione di assediare con l'esercito ucraino Lugansk e Donetsk. "I due centri regionali, Lugansk e Donetsk, verranno bloccati completamente e saranno applicate misure adeguate che porteranno i separatisti a deporre le armi", ha detto Koval. A Lugansk continuano le esplosioni e gli spari. Secondo il sito "News Lugansk" non può trattarsi dell'esercito ucraino,…
Lunedì, 30 Giugno 2014 00:00

Canale di Sicilia: nuovi soccorsi

Continua il dramma dell'immigrazione nel Canale di Sicilia dove un peschereccio con a bordo circa 30 morti e 590 superstiti è stato soccorso nella tarda serata di ieri dalla nave militare Grecale del dispositivo aeronavale interforze Mare nostrum. Un centinaio dei 590 migranti sono stati trasbordati su una nave militare e saranno trasferiti a Pozzallo. Le navi della Marina militare inserite nel dispositivo Mare Nostrum sono state impegnate per tutto il fine settimana prestando soccorso ad oltre 5000 migranti. Ne dà notizia un comunicato della Marina Militare. Fonte: ANSAmed acheter kamagra belgique internet, Antibes
Lunedì, 23 Giugno 2014 00:00

Scontri a Kosovska Mitrovica

Doveva essere una pacifica manifestazione quella a Kosovska Mitrovica. La manifestazione, lanciata attraverso i media sociali con lo slogan “O voi o noi” e promossa anche dal sindaco di Kosovska Mitrovica sud Agim Bahtiri, chiedeva l’immediata rimozione del "Parco della Pace". La manifestazione si è rapidamente trasformata in protesta violenta. Alcuni manifestanti hanno cominciato a lanciare pietre contro la polizia kosovara, i marines americani e i militari polacchi e italiani della missione KFOR. Gli scontri hanno provocato almeno 21 feriti, di cui 13 tra le forze dell’ordine locali e internazionali di stanza a Kosovska Mitrovica, le quali hanno subito anche…
Domenica, 15 Giugno 2014 00:00

Tragedia nel Canale di Sicilia

Continuano i viaggi di speranza ma anche le drammatiche tragedie dei migranti. A circa 40 miglia a nord delle coste libiche, un gommone con circa 90 persone a bordo è affondato. Il primo intervento di soccorso, dopo l'allarme lanciato da un aereo di Frontex, è stato effettuato dalle nave Dattilo della capitaneria di porto: sono stati recuperati dieci corpi e salvati 39 naufraghi. L'emergenza sbarchi è stata al centro di un incontro presieduto dal ministro dell'Interno, Angelino Alfano, a Villa Letizia a Catania con i prefetti e i sindaci dell'isola. Il responsabile del Viminale ha sottolineato che "l'Italia non può…