Notizie

"Troviamoci tutti a Firenze il 21 settembre ascoltando popoli e società civili e costruendo un percorso di PACE e GIUSTIZIA"! E' l'appello promosso della Rete della pace che si è subito mossa reagendo alle prime azioni militari in Palestina ormai trasformate in una guerra cruenta, per chiedere che la ragione non cedesse ancora una volta il passo all’illogicità della violenza. In poche ore abbiamo stimolato azioni e mobilitazioni in tutta Italia, sentendo la voglia di persone, gruppi ed associazioni di riprendere un percorso troppe volte interrotto. La rete ha sostenuto l’intervento umanitario nell’emergenza, grazie al lavoro prezioso e fondamentale delle…
Mercoledì, 27 Agosto 2014 00:00

Festival internazionale Isole che Parlano

Si terrà dal 5 al 14 settembre la XVIII edizione del Festival internazionale Isole che Parlano. La manifestazione, ideata da Nanni e Paolo Angeli e organizzata dall’Associazione Sarditudine, supera i suoi confini e suggella importanti cooproduzioni con Pragma Eventi e Cultura (Arzachena), l’Ente Parco dell’Arcipelago di La Maddalena (concerto sull'isola di Spargi) e Time in Jazz. Il programma della manifestazione si apre con "Isole che parlano di musica...Anteprima", con appuntamento alla Chiesa Campestre Santissima Trinità di Tempio Pausania. Musica, teatro, mostre fotografiche e incontri da Palau a La Maddalena, fra monumenti naturalistici, fari, spiagge, fino ai siti archeologici di Arzachena…
Lunedì, 25 Agosto 2014 00:00

Festival Internazionale per la Pace

L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani ha scelto la Tunisia per lo svolgimento del Festival Internazionale per la Pace. La manifestazione di quest'anno partirà da Jendouba il 27 agosto e dopo un tour che percorrerà i vari governatorati del paese approderà presso il complesso sportivo di Radés (BEn Arous) per la serata finale il 21 settembre in coincidenza con la Giornata Mondiale per la Pace. L’idea del Festival è la promozione dei valori e della cultura della pace, unica garanzia di coesistenza pacifica tra i popoli ed il rifiuto di ogni forma di violenza. Si tenterà anche…
Mercoledì, 20 Agosto 2014 00:00

Giordania: iniziativa culturale

L’Unione europea nell’ambito di un programma culturale promuove in Giordania le iniziative di scambio culturale, spettacoli di strada e festival cinematografici. Per quattro mesi tante iniziative coinvolgeranno i piccoli e i grandi con sorpresa di artisti europei. Il 27 settembre gli studenti di dieci licei celebreranno la giornata delle lingue europee con eventi negli istituti di cultura italiano, britannico, tedesco, francese, spagnolo e nella chiesa greco-ortodossa di Amman. Fonte: ANSAmed fonte, come comprare online Firenze
Lunedì, 18 Agosto 2014 00:00

Scade la tregua

Oggi, il 18 agosto scade la tregua di cinque giorni concordata tra Israele e Hamas per dare tempo alla mediazione in corso al Cairo su iniziativa egiziana. La difficile situazione tra le due parti, il bilancio dei palestinesi morti che in totale sono 2.016 crea grandi difficoltà. Per la prima volta dall'inizio dei negoziati indiretti al Cairo, la delegazione israeliana ha prolungato la permanenza nella capitale egiziana. La decisione, spiegano fonti qualificate all'ANSA, è dovuta a "importanti sviluppi per un cessate il fuoco duraturo". Finora, dopo ogni giornata di consultazioni la delegazione israeliana ha fatto ritorno in patria per consultazioni.…
Il prossimo 28 settembre a Messina, nell’ambito del Festival di letteratura mediterranea SAbirFest, COSPE e Mesogea hanno organizzato l’evento “SABIRMaydan”. “Maydan” in arabo significa “piazza” ed è proprio la piazza che diventata teatro e simbolo delle rivendicazioni politico-sociali e della richiesta di maggiori diritti civili e libertà da parte delle nuove generazioni dei paesi del Sud e del Nord del Mediterraneo. Il forum SABIRMaydan vuole dunque essere un luogo di espressione, di confronto e di costruzione della cittadinanza mediterranea per un destino comune tra i popoli delle due rive, e vuole diventare un appuntamento annuale per la cittadinanza attiva trans-mediterranea.…
Lunedì, 11 Agosto 2014 00:00

Gaza: di nuovo la guerra

Dopo il cessate fuoco durato 72 ore a Gaza di nuovo è tornata la guerra. Sia Hamas che l’esercito israeliano hanno ripreso i bombardamenti: Hamas e le altre fazioni hanno ripreso un fitto lancio di razzi su Israele mentre l'esercito israeliano, su ordine del premier Benyamin Netanyahu e del ministro della difesa Moshe' Yaalon, ha dato il via ai raid. Secondo i militari israeliani, durante la scorsa notte, sono stati circa 33 gli ''obiettivi'' colpiti nella Striscia, mentre due uomini sono stati uccisi a bordo di una motocicletta in un campo profughi nel centro della Striscia e che i due…
Noi ONG italiane ci uniamo all’appello di numerose organizzazioni internazionali operanti in Palestina perché tutte le parti coinvolte nel conflitto in corso a Gaza cessino le operazioni militari e perché vengano garantite la protezione della popolazione civile e la fine del blocco di Gaza. Ad oggi, le Nazioni Unite riferiscono di 1.032 palestinesi uccisi di cui la stragrande maggioranza civili, donne e bambini, di più di 6000 feriti, di 92 strutture delle Nazioni Unite e 18 ospedali, scuole e centri medici severamente danneggiati dai bombardamenti delle forze armate israeliane, mentre 215 mila sono gli sfollati. Sul fronte israeliano si riferisce…
Lunedì, 04 Agosto 2014 00:00

Gaza: tregua umanitaria

A Gaza l’esercito israeliano ha annunciato una tregua umanitaria di sette ore con l'eccezione dell'area orientale di Rafah, "dove sono ancora in corso combattimenti e viene mantenuta una presenza militare". La decisione di sospendere temporaneamente le ostilità è stata presa dopo una giornata durante la quale le forze armate dello Stato ebraico hanno ritirato la maggior parte delle loro truppe dalla Striscia, ma hanno portato avanti l'operazione "Margine protettivo". In meno di un mese sono stati uccisi più di 1.800 palestinesi, tra cui 400 bambini e 9.000 i feriti. Secondo i dati forniti da varie associazioni, sono state distrutte oltre…
Giovedì, 31 Luglio 2014 00:00

Kiev: sospensione dell’offensiva

Per 24 ore Kiev ha dichiarato la sospensione dell’offensiva contro i separatisti filorussi. Il team degli esperti internazionali, che devono far luce sulla tragedia aerea avvenuta il 17 luglio, è arrivato sul luogo dello schianto del volo MH17. Purtroppo gli osservatori sentono degli spari che secondo l'agenzia Ria Novosti, era un'esplosione avvenuta ad appena 100 metri dagli esperti. Niente attacchi, ma azione difensive. Nell'annuncio le forze di Kiev scrivono che non compieranno azioni offensive, ma "risponderanno ad attacchi diretti". E' dal giorno dell'abbattimento, il 17 luglio, che i leader mondiali, fra cui anche il segretario generale delle Nazioni unite Ban…